R.Y.L.A. 2013 (Rotary Youth Leadership Awards)

“L’imprenditoria giovanile: idee, risorse, testimonianze”

Organizzato dal R.C. Roma Nord Ovest e dal R.C. Roma Est presso la Facoltà di Economia  dell’ Università La Sapienza, venerdì 22 marzo 2013

Il Ryla è un’occasione di informazione, di formazione e di studio offerta alle giovani generazioni. L’obiettivo è quello di trasferire ai giovani conoscenze mirate, che favoriscano percorsi di crescita professiona-le, e che consentano loro di raggiungere posizioni di leadership e di partecipare in maniera attiva ai momenti decisionali della vita lavorativa e sociale.Perchè un Ryla sull’imprenditorialità giovanile?Perché, se il Ryla mira a formare i giovani alla leadership, con l’imprenditorialità siamo al cuore della leadership: l’imprenditore è, infatti, colui che possiede creatività, razionalità, ma soprattutto capacità di pren-dere decisioni assumendosi i rischi connessi. Nelle circostanze attuali, che sono critiche sotto il profilo dell’offerta di lavoro e complesse sotto il profilo del contesto produttivo, questo Ryla vuole offrire ai giovani, in materia di imprenditorialità, delle idee, delle informazioni up to date sul quadro normativo, sulle opportunità e sulle risorse reperibili, e le testimonianze di esperienze recenti allo scopo di incoraggiarli ad assumersi la re-sponsabilità to start up.Inventarsi un posto è possibile. Invece di inviare un curriculum a vuoto per chissà quanto tempo, è possibile puntare su se stessi, su quello che si è imparato e sulle proprie giovani forze, impegnandosi con la mente e con il cuore.L’importante è rimuovere la paura: la paura di sbagliare, di fallire, del futuro. “L’unica cosa che dobbiamo temere e di avere timore”, diceva Franklin Delano Roosevelt all’epoca della grande crisi. E non è necessario essere ottimisti, basta essere determinati e tenaci, e disposti a lavorare sodo. Perché un Ryla il più aperto e visibile possibile? Esiste oggi nel paese una ”emergenza giovani”, e per questo abbiamo voluto creare un Ryla open e for free, aprendo la partecipazione ad un numero programmato ma ampio di giovani rotariani e non. La sinergia con il Dipartimento di Management della Sapienza, Università di Roma consente: di ampliare notevolmente il riverbero dell’azione rotariana sulla società, di beneficiare delle massime competenze scientifiche necessarie, di contenere al minimo i costi di realizzazione del service.

Maria Grazia Melchionni

Da sinistra a destra: Luigi Capello cofondatore di EnLabs, il Prof. Fabrizio D’Ascenzo de La Sapienza, Maria Grazia Melchionni, Simona Pianese presidente di RC Roma Est

 

Una testimonianza sul RYLA 2013

 Perfetto!

Confesso, è stata la mia prima partecipazione come spettatore ad un Ryla. Sono stato veramente colpito per l’organizzazione della giornata, l’attualità del tema, la completezza d’informazione, la simpatia e competenza dei relatori ma,leggendo la locandi-na, un po’ me lo aspettavo. Le sorprese sono apparse nella presentazione delle imprese già realizzate dai giova-ni imprenditori e mi è scattata l’ammirazione per la freschezza delle idee e da come con poche risorse siano state avviate le originalissime start up e quanto successo abbiano raccolto sul mercato. L’ammirazione si è trasformata in invidia quando si è avviato il dibattito con i giova-ni candidati imprenditori. In un momento di scoramento generale, confermato dai depri-menti numeri della disoccupazione giovanile. Ho rivisto il fuoco sacro della voglia di fare, il coraggio di accettare il rischio, di mettere in gioco quanto imparato e se stessi per il pro-prio futuro, e avrei voluto essere tra loro. Mi è parso eccezionale l’intervento di una ragazza che ha incitato gli amici in sala a considerare l’inevitabile rischio connesso all’insuccesso di una start up non come una di-sfatta ma come uno stimolo ad apprendere la lezione e riprovarci. L’obbiettivo mi pare raggiunto e mi auguro che il prossimo Ryla possa continuare ed ampliare il tema come utilissimo servizio ai giovani. Complimenti a tutti ed anche a Niccolò che, anziché approfittare dell’ottimo buffet, riusciva a fare proselitismo Rotaract  tra queste nuove energie.

Roberto Mannu del Rotary Club Roma Est